Semplificazione. Il modello unico per la SCIA edilizia

Nasce un modello unificato e semplificato per la SCIA edilizia (segnalazione certificata di inizio attività) e il permesso di costruire, adottati in seguito alla firma dell’accordo Italia Semplice siglato il 12 giugno 2014 tra Governo, Regioni ed Enti Locali. “Invece degli oltre 8000 moduli, sinora in uso, - fanno sapere dal Governo - ecco un solo modulo che, dove necessario, potrà essere adeguato alle specificità della normativa regionale e agevolerà l’informatizzazione delle procedure e la trasparenza per cittadini e imprese.

Inoltre, non verrà più chiesta la documentazione che l’amministrazione ha già. Basterà una semplice autocertificazione o l’indicazione degli elementi che consentono all’amministrazione di reperire la documentazione”. Insomma, una buona notizia in tema di semplificazione burocratica, da tempo invocata dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri: il documento, stando alle intenzioni dei firmatari (Governo, l’Anci, l’Upi, la Conferenza delle Regioni), dovrebbe dar vita ad un’alleanza istituzionale per riformare la Pubblica Amministrazione, attraverso la condivisione tra governo e autonomie di punti e obiettivi da raggiungere insieme nei vari livelli e organismi dello Stato.

Un’iniziativa elogiata dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri che però compie un passo ulteriore: “Progettisti e dipendenti della Pubblica Amministrazione, si impegnano a promuovere questo atto di civiltà verso i cittadini che semplifica il lavoro quotidiano, per fare sì che Regioni, Comuni e Provincie adottino davvero i moduli unificati, cooperando tra loro perché i processi amministrativi siano chiari e trasparenti. Chiediamo agli iscritti al nostro Albo professionale di agire presso le Pubbliche Amministrazioni in modo solidale perché questa piccola ma importante riforma diventi realtà e non la solita norma presto dimenticata e resa inutile”, queste le parole di Armando Zambrano.

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito