Al bando i termometri al mercurio. Entra in vigore il Decreto Ministeriale

È entrato in vigore, lo scorso aprile, il Decreto del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 30 luglio 2008 “Recepimento della direttiva 2007/51/CE, che modifica la direttiva 76/769/CEE per quanto riguarda le restrizioni alla commercializzazione di alcune apparecchiature di misura contenenti mercurio” (G.U.R.I. n. 245 del 18.10.08 ) , che ha messo definitivamente al bando i termometri al mercurio per la misurazione della temperatura corporea. Tale tipo di apparecchi è oggetto della norma UNI EN 12470-1:2001 “Termometri a dilatazione di liquido metallico in vetro con dispositivo di massimo” che specifica i requisiti relativi alle prestazioni dei termometri clinici a dilatazione di liquido metallico in vetro e i relativi metodi di prova. Lo standard non parla mai espressamente di mercurio, ma di “liquido metallico”, perciò non considera esclusivamente il mercurio ma vari tipi di sostanze.

Ricordiamo che esistono anche alcune valide alternative a questo tipo di termometri, oggetto ad esempio dei seguenti standard:

  • UNI EN 12470-2:2001 “Termometri clinici - Termometri a cambiamento di fase (matrice a punti)”;
  • UNI EN 12470-3:2001 “Termometri clinici - Termometri elettrici compatti (a comparazione e estrapolazione) aventi un dispositivo di massimo”;
  • UNI EN 12470-4:2001 “Termometri clinici - Prestazioni dei termometri elettrici per misurazione continua”.

Per maggiori informazioni: www.uni.com

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito