Una realtà che consente ai neo laureati di sviluppare progetti innovativi

Polo tecnologico di Pordenone, eccellenza italiana per giovani di valore

di Roberto Di Sanzo

Un centro di assoluta eccellenza che varca i confini del Nord Est italiano e viene riconosciuto a livello nazionale ed internazionale. Stiamo parlando del Polo Tecnologico di Pordenone, che nel 2011 si è ulteriormente ampliato grazie alla realizzazione del Parco “Andrea Galvani”, che ospita al suo interno oltre 40 imprese impegnate in progetti di innovazione e trasferimento tecnologico. Dalla meccanica alla componentistica, dai materiali innovativi a progetti legati a software per aiutare le persone con disabilità, il “Galvani” offre tutti gli strumenti per sviluppare idee e contenuti, snodo di rete collegato alla ricerca e all’offerta di partner, tecnologie e competenze da parte di Università, Parchi Scientifici e Centri di Ricerca italiani ed internazionali. “Pordenone è una città dinamica e brillante – sottolinea Umberto Natalucci, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri friulano – e vanta numerose eccellenze a livello scientifico ma anche in ambito culturale ed artistico. Il Polo tecnologico è una di queste anche perché crede fermamente nei giovani di valore. Sono numerose, infatti, le start up che iniziano la loro attività nella struttura e poi letteralmente prendono il volo a livello internazionale. Un vero e proprio incubatore di imprese che aiuta molti giovani neo laureati a vedere concretizzate le loro idee ed evitare, quindi, la prematura fuga di cervelli dal nostro Paese”. E proprio a favore dei giovani diplomati e neo laureati nasce il progetto “Pordenone chiama talenti”, l’iniziativa promossa dal Polo Tecnologico in collaborazione con il Settore Politiche del lavoro della Provincia, il Centro regionale di orientamento di Pordenone e l’Unione Industriali Pordenone. L’obiettivo è incentivare l’occupazione dei giovani friulani, con progetti di ricerca e sviluppo: i più validi saranno accolti dalle aziende del territorio. Tra i settori maggiormente richiesti, ecco l’informazione e la comunicazione, la domotica, le green technologies, le biotecnologie, la progettazione meccanica avanzata e i materiali innovativi, le tecnologie in ambito alimentare ma anche design di prodotto ed ergonomia. Per potersi candidare, gli interessati dovranno inviare il proprio curriculum vitae in formato europeo all’indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , allegando un link ad un video di presentazione di massimo 3 minuti. Una volta completate le selezioni, i candidati ritenuti più idonei, saranno inseriti in aziende caratterizzate da alta propensione all’innovazione.

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito