08 - 2016 | Ordine di La Spezia
PDF Stampa E-mail

Dissesto idrogeologico, a La Spezia nasce la squadra degli Ingegneri per la gestione delle emergenze

Roberto Di Sanzo

A La Spezia nasce la sezione operativa dell’Ipe, vale a dire gli Ingegneri per la gestione delle emergenze. Un’iniziativa fortemente voluta dall’Ordine ligure e in particolare dal Presidente Paolo Caruana, che tra l’altro ha svolto un ruolo fondamentale anche nella costituzione dell’Associazione Nazionale Ipe presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. L’obiettivo della nuova sezione di professionisti sarà quello di organizzare, formare ed addestrare le squadre di tecnici volontari per le emergenze di protezione civile, oltre a diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione dei rischi a cui la popolazione è quotidianamente esposta. Compiti di notevole importanza, specialmente in un territorio, quello spezzino, a forte rischio idrogeologico. Il territorio, infatti, sta ancora scontando in parte le conseguenze dell’alluvione che nel 2011 colpì tutta la zona e la Lunigiana: il 25 ottobre ben sei ore di pioggia torrenziale riversarono 542 mm di acqua sulle provincie della Spezia e di Massa e Carrara. Un evento catastrofico che causò la piena dei fiumi Vara e Magra e dei torrenti affluenti nelle zone colpite, con inondazione di diverse realtà in tutta la Val di Vara e la Val di Magra.

I centri più colpiti furono Borghetto di Vara, Brugnato, Bonassola, Levanto, Monterosso al Mare, Vernazza in provincia della Spezia e Aulla in provincia di Massa-Carrara. A questo evento è seguita, pochi giorni dopo, l’alluvione di Genova del 4 novembre 2011, anch’essa causata da fortissime precipitazioni: in poche ore in diverse zone di Genova e provincia furono completamente sommerse dall’esondazione dei torrenti Bisagno e Fereggiano e la piena dei torrenti Sturla, Scrivia e Entella. Alla fine il bilancio fu tragico, con 6 morti. L’Ordine degli Ingegneri della Spezia, che aveva già partecipato attivamente alle attività di soccorso post emergenziale in occasione degli eventi alluvionali, meritando il particolare riconoscimento da parte della protezione civile locale, sarà quindi da oggi munito di una apposita squadra di tecnici specializzati a disposizione dell’organizzazione della stessa protezione civile. Per il completo funzionamento della sezione territoriale l’Ordine ingegneri della Spezia ha predisposto una apposita sala operativa all’interno della propria sede, provvista di sistemi di comunicazione, accessibile dal responsabile della sezione, l’ingegner Fabrizio Ferrari, in qualsiasi orario anche festivo, il tutto secondo il regolamento dell’associazione nazionale a cui l’Ordine spezzino aderisce.

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito