03 - 2015 | Ordine ingegneri di Varese
PDF Stampa E-mail

Roberta Besozzi  “Expo 2015, gli ingegneri al centro del dibattito”


Gli ingegneri siano protagonisti di Expo Milano 2015. E' questo l’auspicio di Roberta Besozzi,  presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Varese. I professionisti italiani dovranno avere un ruolo di primo piano all’interno dell’Esposizione Universale. E lo avranno molto presto, come spiega proprio il presidente varesino: “Annuncio che il prossimo 8 maggio l’assemblea dei presidenti del Consiglio Nazionale degli Ingegneri si terrà proprio a Varese, nella splendida cornice del Centro Congressi di Villa Ponti”.

Ma non è tutto: “Il giorno dopo, i presidenti degli Ordini d’Italia, insieme ai rappresentanti del Network Giovani, si recheranno in visita ai padiglioni espositivi di Expo Milano 2015 per constatare di persona la portata dell’evento”. Un momento conviviale importante, dunque, che in ogni caso non dovrà diventare unicamente una giornata di svago. Tutt’altro. “Expo rappresenta un’opportunità incredibile per tutto il Sistema Paese – spiega Roberta Besozzi – e quindi, a maggior ragione, per gli ingegneri, per far comprendere all’opinione pubblica l’importanza della nostra attività”. Un’attività che ben si sposa con il tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”. “E' proprio così – aggiunge il presidente Besozzi -. Basti pensare alle applicazioni dell’ingegneria biomedica nel campo dell’alimentazione, alla tecnologia dei macchinari agricoli, agli impianti di trasformazione dei prodotti sino ad arrivare alle grandi industrie e all’utilizzo di know how specifici. Ebbene, tutti settori nei quali gli ingegneri, grazie alle loro competenze e professionalità, svolgono sicuramente un ruolo strategico”.

Senza dimenticare, poi, “l’architettura delle strutture e dei padiglioni di Expo, frutto di opere e intelletto ingegneristico. Insomma, il nostro obiettivo è dimostrare al mondo intero quanto davvero vale l’ingegneria italiana”. Ecco perché sarebbe davvero interessante poter organizzare, all’interno dell’Esposizione, una serie di tavole rotonde e dibattiti, moderati dagli ingegneri, su tematiche di stretta attualità come la sostenibilità ambientale, il risparmio energetico e idrico, le innovazioni in campo agronomico. “Momenti di riflessione trasversali – conclude l’ingegner Besozzi – e che potranno dare un contributo importante per lo sviluppo di azioni comuni in merito alle tematiche legate a Expo”. 

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito