10 - 2014 | Architettura "for all"
PDF Stampa E-mail

Congresso UIA a Durban, Sud Africa


dott. arch. Isabella Tiziana Steffan,

Membro della Giuria AfA- Europa occidentale. Delegata a Durban in qualità di esperta in Eliminazione Barriere Architettoniche dell’Ordine PPC di Milano

Durban

New Waterfront Yiorgis Gerolimpos

Si è svolto per la prima volta in Sud Africa, a Durban, il XXV Congresso dell’Unione Internazionale degli Architetti UIA; ai congressi, che hanno cadenza triennale, partecipano più di 10.000 architetti e studenti di architettura. Il tema “Architecture OTHERWHERE” ha sottolineato l’importanza etica degli ALTRI metodi di pratica, verso un approccio più equo e sostenibile dello sviluppo urbano, la coesione sociale e l’uso delle tecnologie. http://www.uia2014durban.org/

Progetti per la città
Tra i progetti che si sono posti come obiettivo il coinvolgimento della popolazione locale, il “Durban Street Project” ha visto il coinvolgimento della popolazione locale con un forum in una ex area industriale degradata di Durban, per la realizzazione di uno spazio catalizzatore inclusivo e sostenibile, utilizzato nel corso del congresso per esibizioni, workshop e performance che hanno generano interazione con gli architetti e la comunità locale.

UIA Award “Friendly Spaces Accessible to All”
Quest’anno si è svolta la prima edizione dell’UIA Award “ Friendly Spaces Accessible to All”, per premiare l’eccellenza di un’architettura accessibile a tutti secondo i principi del design universale. Per tutti i progetti, realizzati entro cinque anni, presentati da 1.3 milioni di architetti UIA di tutto il mondo, i due requisiti essenziali erano l’esemplare qualità architettonica e l’accessibilità per tutti, per l’ottenimento di ambienti attrattivi, inclusivi e sostenibili per la diversità degli utenti di età, abilità e culture diverse.
Il concorso, a cui si sono iscritti più di 100 professionisti da circa 30 paesi, è stato coordinato dagli architetti Krzysztof Chwalibog e Fionnuala Rogerson, direttori del gruppo di lavoro regionale del UIA Architecture for All Work Programme.
Tutti i 23 progetti finalisti sono stati esibiti al Congresso di Durban. I premi sono stati consegnati da Mr Shuaib Chalklen, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla disabilità della commissione dello sviluppo sociale, durante l’UIA Congress Award Ceremony. http://www.uia.archi/en/s-informer/nouvelles/8985#.VCQ3eK0cTL8

Tra i criteri per la valutazione si segnalano i seguenti:
- Esprimere una cultura di inclusione e Valori Umani
- Facilitare l'orientamento, la navigazione e la facilità di comprensione
- Rispondere alle esigenze degli utenti e riflettere la scala umana
- Contribuire alla salute, benessere e indipendenza
- Agire in armonia con il contesto
- Accogliere tutti equamente attraverso tutte le abilità e le culture
- Indurre un senso di comfort
- Dimostrare flessibilità e/o adattabilità
- Migliorare l'esperienza sensoriale dello spazio
- Trovare una soluzione al problema di accessibilità negli edifici e negli ambienti esistenti
- Andare oltre alle norme minime
La medaglia per il primo premio è stata conferita a Nikiforidis-Cuomo Architects per il nuovo waterfront a Salonicco, Grecia.


Altre medaglie sono state conferite a: Ingarden and Ewy Architects per Il Giardino delle Arti di Malopolska, Cracovia , Polonia e ad Alberto Ferrer and Teresa Hermida di SCF Architects per il centro Salvation Army Community in Guayama, Porto Rico.
Sono stati consegnati nove certificati con Menzione d’onore. Tra questi Jim Clemes Architects per the Belval Train Station, Lussemburgo.

Un premio speciale per la ricerca è stato dato a Magda Mostafa dell’università Americana University del Cairo, Egitto, per “Autism ASPECTSS Design Index”.
Nel valutare questa categoria alla giuria è stato chiesto di considerare se la ricerca, tra l’altro, è basata sulle testimonianze e se può essere utilizzata efficacemente da architetti per migliorare la qualità del progetto e creare luoghi inclusivi.

La prossima edizione di questo premio si terrà nel 2017. L’UIA Architecture for All Work Programme sta sviluppando un sito con la raccolta di progetti esemplari, con l’obiettivo di poter essere fonte d’ispirazione per progettisti interessati alla progettazione che pone l’essere umano al centro. Le segnalazioni dovranno essere inviate a Fionnuala Rogerson, coordinatrice del UIA-Architecture for All Working Group della Regione 1 (Europa Occidentale), presso:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito