06 - 2013 | Congresso CNI - Brescia
PDF Stampa E-mail

Anche quest’anno Il Giornale dell’Ingegnere sarà presente al Congresso di categoria, come spiega il presidente del Collegio Ingegneri e Architetti di Milano

Bruno Finzi: “Il nostro obiettivo è diffondere la cultura dell’ingegneria e dell’architettura”

Roberto Di Sanzo

Il Giornale dell’Ingegnere, edito dal Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, come sempre sarà presente al Congresso di categoria. Anche a Brescia, dunque, il nostro periodico potrà essere sfogliato e letto dai congressisti provenienti da tutta Italia, che ne potranno apprezzare la valenza culturale e scientifica.

A sottolineare questo rapporto ormai tradizionale è Bruno Finzi, presidente del Collegio Ingegneri e Architetti di Milano: “Il congresso è per noi un’interessante opportunità di dialogo con il mondo degli Ordini, occasione importante per raggiungerli con le nostre iniziative editoriali. Il Giornale dell’Ingegnere è sempre più al passo con i tempi e cerca di rispondere alle esigenze dei professionisti, ingegneri e architetti: ultima novità, in ordine di tempo, i supplementi che dedichiamo ai singoli Ordini. Ha ottenuto un notevole successo, in tal senso, quello pubblicato per Milano, in futuro ne appronteremo altri”. Ma l’interesse congressuale non è unicamente commerciale, tutt’altro, come spiega l’ingegner Finzi: “L’obiettivo del Collegio è fare e diffondere cultura, come stanno a dimostrare tutte le nostre pubblicazioni e gli eventi che periodicamente mettiamo in cantiere. E anche fornire informazioni utili per tutti i professionisti”.

A tal proposito, ecco l’importante iniziativa che il Collegio Ingegneri e Architetti di Milano è in procinto di lanciare proprio in occasione del congresso di Brescia: “Sarebbe davvero interessante istituire una sorta di network tra Ordini, un catalogo multimediale dal quale attingere notizie, informazioni, appuntamenti ed eventi, naturalmente gestito da noi, a disposizione degli utenti”. Uno strumento concreto, che si rivelerebbe certamente utile. “Pensiamo all’organizzazione di un corso di formazione sul restauro degli edifici storici, ideato da un Ordine provinciale – spiega a titolo esemplificativo Bruno Finzi –; ebbene tale evento, presentato in formato power point con apposite schede allegate, potrebbe essere messo a disposizione degli altri Ordini in una specie di biblioteca virtuale. E’ evidente il risparmio di tempo, risorse e denaro che se ne ricaverebbe. Ma gli esempi in tal senso potrebbero essere centinaia: sono sicuro che il network ha le potenzialità per diventare uno strumento innovativo di comunicazione tra sistema ordinistico e Consiglio Nazionale degli Ingegneri”. In ogni caso, è evidente lo sforzo che sta compiendo il Giornale dell’Ingegnere per favorire una comunicazione ad hoc per gli Ordini: “Su ogni numero pubblichiamo almeno una pagina con notizie provenienti dai vari Ordini del territorio. Oltre a ciò, abbiamo senz’altro un occhio di riguardo per il Cni, visto che sulla rivista trovano periodicamente spazio circolari, delibere ed eventi. Uno dei nostri impegni, appunto, è potenziare la sinergia tra Collegio Ingegneri e Architetti e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, individuando forme comuni di collaborazione”.


Ma l’attività del Collegio non si esaurisce con i congressi di categoria, tutt’altro: l’impegno comune porta il Giornale e la sua struttura ad essere protagonista in manifestazioni di carattere internazionale, come ad esempio il “Made Expo 2013”, la rassegna di architettura, edilizia e design in porgramma a Milano il prossimo mese di ottobre. “Il nostro impegno è sempre legato alla massima diffusione della cultura ingegneristica e architettonica: a tal proposito proprio in occasione del Made il Collegio organizzerà il secondo meeting tra tutti i Collegi d’Italia, fondamentale per stabilirne ruolo e potenzialità all’interno del sistema ordinistico italiano. Un appuntamento che quest’anno diventa ancora più importante in quanto, prima o poi, dovremo fare i conti con la riforma che porterà all’abolizione delle provincie: una soluzione che farà diventare i Collegi dei veri e propri punti di riferimento per il territorio”. E ancora: “Stiamo organizzando, in sinergia con l’Ordine di Milano, nell’ambito di ‘Smart village’, sezione tematica di Made Expo, un evento dedicato al costruire in maniera sostenibile. Bisogna trovare, infatti, soluzioni ad hoc per progettare secondo modalità smart in ambito edilizio, attraverso metodi che consentano di risparmiare energia ed elevare ai massimi termini l’efficienza degli immobili.

Inoltre, sempre al Made Expo, nel Forum Tecnologie e Costruzioni, il Giornale dell’Ingegnere, in coordinamento con UNI, presenterà il nuovo regolamento UE 305/2011 sulla filiera di produzione e controlli per i materiali più significativi”. Tanti progetti in cantiere, insomma, per un Collegio che, a dispetto dell’età (fondato nel lontano 1563) dimostra una vitalità straordinaria. Un po’ come il Giornale dell’Ingegnere: “Il 2012 è stato l’anno del lancio della newsletter, comunicazione di eventi e news brevi di facile fruizione a cadenza quindicinale, strumento che sta riscuotendo il favore di numerosi colleghi. Inoltre abbiamo già pubblicato una ulteriore newsletter personalizzata, nata in collaborazione e approntata per l’Ordine degli Ingegneri di Milano. Ma c’è di più: stiamo pensando di potenziare l’edizione digitale del Giornale, rendendola easy e facilmente accessibile ai lettori tramite palmari, iPhone e iPad”.

                                                                                    ___________________

IL PROGRAMMA CONGRESSUALE

"Il Paese che Vogliamo: lavoro, innovazione, opportunità"

 

  • Mercoledì 24 luglio 

Ore 9.30 Registrazione dei partecipanti e Inizio dei lavori

Saluti di Marco Belardi (Presidente, Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Brescia) 

Relazione di Armando Zambrano (Presidente, Consiglio Nazionale degli Ingegneri) 


Interventi di: 
Ermete Realacci (Presidente della Commissione Ambiente, Camera dei Deputati), 
Antonio Naddeo (Capo Dipartimento della Funzione Pubblica), 
Michele Meta (Presidente della Commissione Trasporti, Camera dei Deputati), 
Andrea Orlando (Ministro dell’Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare) 


Ore 13.00  - 14.00 Pausa pranzo

 
I MODULO/ PRESENTAZIONE DELLA RICERCA A CURA DEl CENTRO STUDI DEl CNI 
“PER IL RILANCIO DEL PAESE: SUSSIDIARIETÀ E SEMPLIFICAZIONE”

Massimiliano Pittau (Direttore, Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri) 

Moderatore: Oliviero Beha (giornalista, conduttore televisivo e radiofonico) 

TAVOLA ROTONDA:

PROFESSIONI: RIFORMA, SUSSIDIARIETÀ E SEMPLIFICAZIONE

  • Giovedì 25 luglio

Ore 9.00 Apertura dei lavori 

Fabio Bonfà (Vice Presidente vicario, Consiglio Nazionale degli Ingegneri)

 
II MODULO/ LO SCENARIO ECONOMICO

Moderatore: Gianni Riotta (editorialista, La Stampa; Visiting Professor, Princeton University, USA) 

TAVOLA ROTONDA: 
Andrea Boltho (Professore Emeritus, Magdalen College, Oxford, UK) 
Dominick Salvatore (Professore di Economia, Fordham University, New York, USA) 
Marina Salamon (Fondatrice e Amministratore unico, Altana) 
Francesca Contardi (Amministratore delegato, PageGroup Italia) 
Nicola Monda (Membro, Consiglio Nazionale degli Ingegneri) 

11.00 – 11.30 Intervallo 


III MODULO/INNOVAZIONE E MERCATO GLOBALE 

Moderatore: Mariangela Pira (giornalista, Class CNBC) 

TAVOLA ROTONDA: 
Ernesto Hofmann (saggista ed esperto di tecnologie digitali) 
Alfonso Fuggetta (CEO and Scientific Director, Cefriel) 
Massimiliano Magrini (Fondatore, Annapurna Ventures; già fondatore e country manager, Google Italia) 
Gianluca Dettori (Venture Capitalist; Partner, iPixel) 
Luigi Iperti (Vice Presidente Vicario, OICE) 
Gaetano Fede (Membro, Consiglio Nazionale degli Ingegneri)


13.15 – 14.45 Pausa pranzo 


Intervento di: 
Roberto Speranza (Capogruppo del Pd, Camera dei Deputati) 

IV MODULO/ VOLUMI ZERO: IL FUTURO È SMART? 

Moderatore: Gianni Riotta (editorialista, La Stampa; Visiting Professor, Princeton University, USA)

TAVOLA ROTONDA: 
Paolo Borzatta (Senior Partner, The European House – Ambrosetti) 
Carlo Ratti (Direttore del MIT SENSEable City Lab, Massachusetts Institute of Technology (MIT). 
Maria Cristina Farioli (Direttore Sviluppo e Innovazione, IBM) 
Andrea Gianasso (Membro, Consiglio Nazionale degli Ingegneri) 

Intervento di Mariastella Gelmini (Vicecapogruppo vicario del Pdl, Camera dei Deputati) 

16.30 – 17.00 Intervallo 

V MODULO/SOCIETÀ E LAVORO 

Moderatore: Marco Panara (Capo Redattore, Affari e Finanza-La Repubblica) 

TAVOLA ROTONDA: 
Pietro Ichino (Senatore, Professore di Diritto del Lavoro, Università di Milano) 
Maurizio Sacconi (Presidente, Commissione Lavoro, Senato della Repubblica) 
Paola Muratorio (Presidente, INARCASSA) 
Susanna Camusso (Segretario Generale, CGIL) 
Ugo Dibennardo (Direttore Centrale Progettazione, Anas) 
Giovanni Cardinale (Membro, Consiglio Nazionale degli Ingegneri)

  • Venerdì 26 luglio 

9.00 – 11.00

Saluti di: 
Luigi Ronsivalle (Presidente, Centro Studi, CNI) 
Luigi Vinci (Presidente, Scuola superiore di formazione, CNI) 
Maurizio Tira (Presidente, CeNSU-Centro Nazionale per gli Studi Urbanistici)

 
PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “IN-GENIO AL FEMMINILE” 
PRESENTAZIONE DEL CONCORSO SULLE IDEE INNOVATIVE DEI GIOVANI 

11.00 – 11.30 Intervallo

 
Intervento di: 

Luciano Berarducci (Consigliere, Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici) 
Sintesi del Congresso 
Armando Zambrano (Presidente, Consiglio Nazionale degli Ingegneri) 


Dibattito (anche con i Consiglieri intervenuti alle tavole rotonde) 
Discussione e approvazione della mozione

 
Chiusura del Congresso

 

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookies. Scopri di più sui cookies nella nostra pagina dedicata alla Politica sui Cookies.

Accetto e proseguo la navigazione del sito